Acquista hydroxychloroquine 400mg pillole

01.0 DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE
Contents:
  1. Posologia - PLAQUENIL 30CPR RIV MG | crypto-exchange.tradetoolsfx.com
  2. Plaquenil - 30cpr Riv 200mg
  3. PLAQUENIL 30CPR RIV 200MG - Posologia
  4. Cos'è Plaquenil?

Non è noto se esiste un simile effetto quando idrossiclorochina e praziquantel sono co-somministrati. Esiste un rischio teorico di inibizione dell'attività intracellulare dell'? Si deve notare che dopo somministrazione di derivati 4-aminochinolinici a dosi terapeutiche sono stati osservati effetti collaterali a carico del sistema nervoso centrale , quali ototossicità tossicità uditiva e vestibolare, sordità congenita , emorragie retiniche e pigmentazione retinica anomala. L'idrossiclorochina deve essere evitata in gravidanza a meno che, a giudizio del medico, i potenziali benefici superino i possibili rischi.

Disturbi del sistema immunitario.

Posologia - PLAQUENIL 30CPR RIV MG | crypto-exchange.tradetoolsfx.com

Non nota: orticaria , angioedema , broncospasmo. Non nota: nistagmo , sordità nervosa, convulsioni e atassia.

Comune: offuscamento della vista , dovuto a disturbi dell'accomodamento, che sono dose dipendenti e reversibili. Non comune: retinopatia, con modifiche della pigmentazione, e difetti del campo visivo. Non nota: sono stati segnalati casi di maculopatie e degenerazione maculare che possono essere irreversibili.

Patologie dell' orecchio e del labirinto. Non comune: vertigini , tinnito. Molto comuni: nausea , dolori addominali. Non comune: disturbi della pigmentazione della cute e delle mucose , incanutimento dei capelli , alopecia. Non nota: eruzioni bollose compresi eritema multiforme , sindrome di Stevens-Johnsone necrolisi epidermica tossica, rash da farmaco con eosinofilia e sintomi sistemici sindrome DRESS , fotosensibilità, dermatite esfoliativa, esantema acuto pustoloso generalizzato AGEP. Sono state segnalate eruzioni cutanee urticarioidi, morbilliformi, lichenoidi, maculo papulari, porpora , eritema circinato centrifugo.

Non nota: miopatia muscoloscheletrica o neuromiopatie che portano a progressiva debolezza e atrofia dei gruppi muscolari prossimali. Perdita di peso , stanchezza, psoriasi non sensibile alla luce. I composti 4-aminochinolinici vengono assorbiti rapidamente e completamente dopo l'ingestione, ed in caso di sovradosaggio accidentale più raramente in rapporto all'impiego di dosi più basse in pazienti ipersensibili entro 30 minuti possono manifestarsi sintomi tossici consistenti in cefalea, sonnolenza , disturbi visivi, collasso cardiocircolatorio, convulsioni, ipopotassiemia , disturbi del ritmo e della conduzione compreso prolungamento dell'intervallo QT, torsioni di punta, tachicardia ventricolare e fibrillazione ventricolare , seguite da improvviso e potenzialmente fatale arresto respiratorio e cardiaco.

Categoria farmacoterapeutica: antiparassitario, antireumatico. L'idrossiclorochina, antimalarico appartenente alla famiglia dei 4-aminochinolinici è un farmaco dotato anche di azione antireumatica a lento effetto. L'azione terapeutica dell'idrossiclorochina si basa su diversi effetti farmacologici quali: interazione con i gruppi sulfidrilici, modulazione dell'attività enzimatica in particolare fosfolipasi, NADH-citocromo C reduttasi, colinesterasi , proteasi e idrolasi , fissazione al DNA; stabilizzazione delle membrane lisosomiali; inibizione della sintesi delle prostaglandine , della chemiotassi di polimorfonucleati e della fagocitosi ; possibile interferenza con la produzione dell'interleuchina 1 da parte dei monociti e inibizione della liberazione di superossido da parte dei neutrofili.

Sia l'effetto antireumatico che l'effetto antimalarico si possono spiegare in relazione alla concentrazione raggiunta nelle vescicole acide intracellulari e attraverso l'aumento del loro pH. L'idrossiclorochina viene rapidamente assorbita dopo somministrazione orale. Il farmaco si distribuisce ampiamente nell'organismo e si accumula nelle cellule ematiche e in altri tessuti quali fegato , polmoni , reni e occhi.

L'eliminazione avviene anche per via biliare. L'escrezione è lenta, l' emivita di eliminazione terminale è di circa 50 giorni, sangue totale e di 32 giorni plasma. L'idrossiclorochina attraversa la placenta e il passaggio nel latte materno è paragonabile a quello della clorochina. Lattosio monoidrato; povidone; amido di mais ; magnesio stearato ; opadry OY-L ipromellosa, macrogol , titanio diossido, lattosio monoidrato. Diamox: Per quali malattie si usa? A cosa Serve?

Come si utilizza e quando non dev'essere usato? Avvertenze ed Effetti Collaterali. Foglietto illustrativo e Riassunto delle caratteristiche. Dobetin: Per quali malattie si usa? Igroton Lopresor: Per quali malattie si usa? Concor: Per quali malattie si usa? Cos'è la retinopatia diabetica? Quali sono le cause? Quali sono i sintomi? È pericolosa? Cosa fare? Ecco tutte le risposte in parole semplici. In cosa consiste l'esame del campo visivo? A cosa serve? Fa male? Quando viene richiesto? Come avviene? Seguici su. Ultima modifica Principi attivi: Idrossiclorochina solfato.

Indicazioni Perché si usa Plaquenil? Popolazione pediatrica È indicato per il trattamento dell' artrite idiopatica giovanile in terapia d'associazione , e per il lupus sistemico eritematoso e discoide. Controindicazioni Quando non dev'essere usato Plaquenil Alterazioni retiniche e del campo visivo attribuibili a composti 4-aminochinolinici; ipersensibilità al principio attivo e verso i composti 4-aminochinolinici o ad uno qualsiasi degli eccipienti; in caso di maculopatie preesistenti; le formulazioni dosate a mg sono controindicate in bambini di età inferiore a 6 anni o comunque con peso inferiore a 31 kg.

Interazioni Quali farmaci o alimenti possono modificare l'effetto di Plaquenil Informare il medico o il farmacista se si sta assumendo o recentemente si è assunto qualsiasi altro medicinale, anche quelli senza prescrizione medica. Avvertenze È importante sapere che: Dopo trattamenti prolungati con dosi elevate di derivati chinolinici sono stati segnalati, in rari casi, disturbi del sistema nervoso periferico.

L'impiego del peso corporeo assoluto potrebbe portare a un sovradosaggio nell' obeso ; insufficienza renale ; dose cumulativa superiore a g; soggetto anziano; acuità visiva diminuita. Gravidanza e allattamento Gravidanza Chiedere consiglio al medico o al farmacista prima di prendere qualsiasi medicinale. Allattamento Attenzione particolare deve venire prestata in caso di allattamento da parte di pazienti in trattamento con idrossiclorochina, poiché il farmaco viene escreto in piccole quantità nel latte materno ed in considerazione del fatto che il bambino è molto sensibile agli effetti tossici della 4-aminochinolina.

Dosi e Modo d'uso Come usare Plaquenil: Posologia Artrite reumatoide: Il farmaco agisce per accumulo e sono necessarie alcune settimane perché si manifestino i primi effetti benefici, mentre lievi disturbi possono presentarsi relativamente presto. Lupus eritematoso: La dose media iniziale è di mg una o due volte al giorno. Popolazione pediatrica Deve essere impiegata la dose minima efficace e non bisogna mai eccedere la dose di 6.

Sovradosaggio Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Plaquenil Il sovradosaggio di composti 4-aminochinolinici è particolarmente pericoloso nei bambini nei quali dosi di appena 1 o 2 g sono risultate fatali. Se necessario instaurare sostegno alla respirazione e gestione dello shock. Patologie del sistema emolinfopoietico Raramente sono stati segnalati casi di depressione midollare. Sanofi S. Confezioni Plaquenil mg 30 compresse rivestite. Plaquenil è un farmaco a base del principio attivo Idrossiclorochina Solfato , appartenente alla categoria degli Antimalarici, clorochina e nello specifico Aminochinoline.

E' commercializzato in Italia dall'azienda Sanofi S. Titolare: Sanofi S. Concessionario: Sanofi S.

Ricetta: RR - medicinali soggetti a prescrizione medica Classe: A Principio attivo: Idrossiclorochina Solfato Gruppo terapeutico: Antimalarici, clorochina Forma farmaceutica: compressa rivestita. È indicato per il trattamento dell'artrite idiopatica giovanile in terapia d'associazione , e per il lupus sistemico eritematoso e discoide.

Artrite reumatoide : il farmaco agisce per accumulo e sono necessarie alcune settimane perchè si manifestino i primi effetti benefici, mentre lievi disturbi possono presentarsi relativamente presto. Possono essere necessari diversi mesi di cura prima che si possano ottenere gli effetti massimi.

Se un miglioramento obiettivo non si rileva entro sei mesi è opportuno sospendere il trattamento. Dosaggio iniziale : da a mg al giorno da 2 a 3 compresse rivestite somministrati ai pasti o con un bicchiere di latte. Dose di mantenimento : quando si ottiene una buona risposta terapeutica, di solito tra le 4 e le 12 settimane, la dose viene ridotta a metà, da a mg 1 o 2 compresse rivestite al giorno.

È stata descritta una più alta incidenza di retinopatia qualora si superi questa dose.

Plaquenil - 30cpr Riv 200mg

I corticosteroidi ed i salicilati possono essere usati di solito a dosi ridotte in associazione a PLAQUENIL o possono essere del tutto sospesi dopo che il farmaco è stato somministrato per parecchie settimane. Lupus eritematoso : la dose media iniziale è di mg una o due volte al giorno. Esiste la possibilita' di interazioni con il fenilbutazone o con altri farmaci che abbiano tendenza a provocare dermatiti e con preparati notoriamente epatotossici. Raramente sono stati segnalati casi di depressione midollare.

Sono state segnalate affezioni ematologiche quali anemia, anemia aplastica, agranulocitosi, leucopenia e trombocitopenia.

PLAQUENIL 30CPR RIV 200MG - Posologia

Emolisi in soggetti con deficit di G6P-DH. Sono stati riportati casi di orticaria, angioedema e broncospasmo. L'idrossiclorochina puo' aggravare la porfiria. Disturbi psichiatrici Irritabilita', nervosismo, instabilita' emotiva, incubi, psicosi, tendenze suicide. Con questa classe di farmaci sono stati riportati cefalea, capogiri, nistagmo, sordita' nervosa, convulsioni e atassia. Raramente sono state riportate retinopatia, con modifiche della pigmentazione,e difetti del campo visivo. Nella sua forma iniziale, la retinopatia sembra reversibile con l'interruzione della terapia con idrossiclorochina.

Se ha la possibilita' di svilupparsi, il rischio di progressione e' possibile, anche dopo la fine del trattamento. Sono stati segnalaticasi di maculopatie e degenerazione maculare che possono essere irrev ersibili. I pazienti con modifiche a livello della retina possono essere inizialmente asintomatici, o possono avere visione scotomatosa con anello paracentrale e pericentrale, scotomi temporali ed alterata percezione del colore. Sono state segnalate modifiche corneali che comprendono edema e opacita', che possono essere o asintomatiche o possono causare disturbi come aloni, offuscamento della vista o fotofobia.

Questi segni e sintomi possono essere transitori o reversibili dopo l'interruzione del trattamento. Puo' anche presentarsi offuscamento della vista, dovuto a disturbi dell'accomodamento, che sono dose dipendenti e reversibili. Vertigini, tinnito, perdita dell'udito.

Cos'è Plaquenil?

Raramente e' stata riscontrata cardiomiopatia. La sospensione del trattamento puo' portare a guarigione. Si possono verificare disturbi gastrointestinali quali nausea, diarrea, dolori addominali e raramente vomito.